Se il bambino dice "tane" al posto di "cane" (o qualunque altra parola male)

Se il bambino dice "tane" al posto di "cane", la cosa che viene più spontanea fare è correggere il bambino dicendogli che non si dice "tane" ma "cane" e gli si chiede di ripetere correttamente la parola.

In realtà sarebbe meglio evitare di chiedere di ripetere la parola correttamente!

👇

Se il bambino dice "tane" è perché non ha ancora acquisito le capacità necessarie per pronunciare correttamente la parola “cane”.

Di conseguenza, chiedergli di ripetere una parola che non è ancora in grado di dire in modo corretto spesso crea FRUSTRAZIONE e reazioni controproducenti.

👇

Cosa si può fare in questi casi? DARE L’ESEMPIO CORRETTO

Ossia rispondere al bambino che ha detto “tane” pronunciando la parola corretta e usandola tutte le volte che è possibile inserirla in una frase (vedi esempio nel post).

Stimolare molte volte il bambino dando l’esempio corretto aumenta le capacità necessarie per produrre correttamente una parola senza che il bambino si frustri.



❗️Attenzione: se il bambino ha un linguaggio molto differente rispetto ai bambini della sua età, oltre ad applicare questo e molti altri consigli, è necessario l’intervento di un professionista che aiuti lui e la famiglia dando il giusto supporto.


Logopedista Stefania Pescantini
  • Instagram
Dott.ssa Stefania Pescantini
Logopedista