Lo sviluppo del linguaggio

Aggiornato il: apr 13

Lo sviluppo del linguaggio funziona un po' come una caccia al tesoro in cui il linguaggio ben sviluppato è il tesoro che cerchiamo.

In effetti, proprio come nel gioco, esiste una specie di mappa, con un percorso definito e con tappe fondamentali da superare per poter giungere al tesoro e sviluppare correttamente il linguaggio.


Ecco le tappe!

0 -1 mese

Suoni di natura vegetativa (sbadiglio, ruttini, gorgogli) o legati al pianto.

Primi sorrisi.

👇

2-6 mesi

Gridolini vocalizzi —>iniziano le prime imitazioni dei versi prodotti dal genitore

migliora il contatto oculare. 👇


6-7 mesi

Lallazione canonica → ripetizione di sillabe

con la stessa vocale e consonante ripetuta "papa" "baba" "mama". Generalmente sono prodotte lettere bilabiali,

provate a ripeterle e ve ne renderete conto.


Compare l’attenzione condivisa→ il bambino è in grado di osservare un

oggetto assieme al genitore.

👇

9-10 mesi

Comprensione di parole semplici

Utilizzo del gesto di indicazione per comunicare

Si iniziano ad utilizzare oggetti per ottenere uno scopo.

👇

10-12 mesi

Lallazione variata→ ripetizione di sillabe formate sempre da vocale+consonante ma con la seconda consonante diversa tipo "baga "bada).

Vengono prodotti i primi suoni con caratteristiche simili alla lingua di appartenenza.

👇

12 mesi

Compaiono le prime parole

Comparsa dei gesti referenziali o rappresentativi (es: battere le mani).

👇

12-16 mesi

50 parole: il bambino è in grado di pronunciare circa 50 parole.

L’utilizzo dei gesti per comunicare inizia a diminuire perché il bambino riesce a spiegarsi con le parole.

👇

17-24 mesi

Esplosione del vocabolario: il bambino passa dall’avere 50 parole in totale ad impararne fino a 40 a settimana!

Superate le 100 parole compaiono le prime combinazioni di due parole (es: “mamma latte”).

👇

36 mesi

Prime frasi: il bambino è in grado di pronunciare dalle 100 alle 400 parole e di spiegarsi con frasi brevi.

👇

48 mesi (4 anni)

Primi racconti: il bambino inizia a raccontare storie (abilità narrativa)

Tutte le lettere (a volte a parte la “R”), vengono pronunciate correttamente e tutti sono in grado di capire chiaramente ciò che dice il bambino.


ATTENZIONE❗️Ogni bambino ha i suoi tempi e i mesi scritti rappresentano la media generale in cui si presentano i diversi suoni, i gesti e le prime parole. Questo significa che se il tuo bambino non segue esattamente i tempi sopra indicati non ti devi preoccupare, in particolare se la variazione è pochi mesi.

Se la differenza di comparsa di suoni e gesti del bambino si discosta di parecchi mesi (più di 6) da quelli descritti nell'articolo, il mio consiglio è di non farsi prendere dal panico ma di consultare un professionista, che, ascoltando le tue osservazioni saprà darvi le giuste indicazioni.


Se ti interessa approfondire questo argomento, nella diretta che ho fatto sullo sviluppo del linguaggio e che potrete trovare nella sezione video del mio sito o al link https://www.logopedistapescantini.com/video-logopedia-verona, potrete ascoltare più nel dettaglio come funziona lo sviluppo del linguaggio.



Logopedista Stefania Pescantini
  • Instagram
Dott.ssa Stefania Pescantini
Logopedista